Pomodoro a Pacchetelle: il sapore della natura.

Pomodorino a pacchetelle del piennolo del Vesuvio
Il pomodoro biologico Casa Marrazzo nasce da agricoltura biologica certificata, seguendo le antiche tecniche della rotazione delle colture. Una conserva biologica unica, caratteristica dell’Italia meridionale:  filetti di pomodoro giunti al giusto grado di maturazione, coltivati con tecniche tipiche della tradizione e tagliati in quattro parti. I pomodori a pacchetelle biologici di Casa Marrazzo conservano, inalterato, il sapore della natura. Senza bucce, né semi, sono subito pronti per la preparazione di diverse ricette.

Pomodoro a Pacchetelle. Oggi vi prendiamo per mano e vi conduciamo in un nuovo viaggio alla scoperta di un antico metodo di conserva molto utilizzato nella famosa zona vesuviana. Farete la conoscenza delle “Pacchetelle”. Cosa sono? Ecco, lasciatevi condurre lungo questo percorso di scoperta.

Il pomodoro a pacchetelle: generazioni creative

Il pomodoro a pacchetelle rappresenta il vecchio sistema utilizzato soprattutto dalle donne dell’area vesuviana. Un metodo nato per conservare i pomodori raccolti tra Luglio ed Agosto. L’obiettivo era quello di mantenere il più a lungo possibile inalterati sapori e odori del pomodoro. Lasciarlo inalterato durante l’intero anno al fine di gustarlo nel migliore dei modi. Come facevano? Semplice nel concetto, straordinario nella sua creatività. Due i precorsi che conducevano al medesimo traguardo. Prima ipotesi: i pomodori erano separati in grappoli veri e propri, poi venivano messi ad essiccare. In alternativa, seconda ipotesi, le donne vesuviane, tagliavano i pomodori a metà lungo la verticale per poi pastorizzarli a bagnomaria.

Quella del pomodoro a pacchetelle è una tradizione tipica del Parco del Vesuvio: da lì nasce questa conserva del tutto particolare, unica. Gli artigiani del sapore di Casa Marrazzo tagliano a filetti (pacchetelle) il Pomodorino del Piennolo per poi spingere manualmente nei barattoli tutte le “pacchetelle”. L’operazione richiede estrema cura, va fatta una leggera pressatura, all’interno di vasetti di vetro. Si riesce così ad ottenere un prodotto fresco per tantissimi mesi.

Va precisato, anzi, sottolineato, che con questa modalità di preparazione e conservazione, si riesce a mantenere intatte tutte le caratteristiche organolettiche del pomodoro stesso. Riepilogando, quindi, possiamo affermare che i pomodori a pacchetelle sono una conserva davvero incredibile. Come tale, imperdibile, da provare almeno una volta. Tipico dell’Italia meridionale, questo barattolo di sapore, è ottenuto grazie ad una particolare lavorazione dei pomodorini: raccolti a piena maturazione, tagliati (pacchetelle) e manualmente messi in vasetti di vetro. Solo alla fine, vengono poi stabilizzati mediante un processo di pastorizzazione.

Pomodorini del Piennolo da agricoltura biologica di Casa Marrazzo

Pomodorino del piennolo del Vesuvio

Facciamo un piccolo passo indietro e parliamo del pomodorino del Piennolo. Il migliore, senza ombra di dubbio, è quello che si coltiva alle pendici del Vesuvio. Sapevate che a Napoli è tradizione riempire ed arricchire i propri piatti con il pomodorino del piennolo? Parliamo di una tradizione antica, legata agli usi e ai costumi della città partenopea.

Vi raccontiamo, naturalmente, di un pomodoro molto gustoso, ricco di sapore. Esteticamente presenta una punta nella parte bassa molto piccola. Il rosso gli dona un’intensità tale da renderlo davvero irresistibile. Ed il sapore? Qui è doverosa una precisazione: il pomodorino del piennolo presenta il perfetto equilibrio di dolcezza e acidità. Un matrimonio perfetto, mai saggiato prima.

Sottolineiamo ancora una volta che non stiamo parlando solo di un pomodorino buono, saporito. Qui vi stiamo rendendo partecipi di una storia vivente, di un pezzo di antichità tramandato sino ad oggi. Un pomodoro che vive di elementi straordinari. Colore, forma, sapore: tutto concorre alla sua unicità. Anche le sue proprietà restano inalterate per tantissimo tempo se lo si conserva appeso per giorni. Un pomodoro che resta sempre vivo.

Il pomodorino del piènnolo in conserva è una delle produzioni più antiche e tradizionali di tutta la zona vesuviana. Le prime prove di tale popolarità, i primi documenti dove troviamo informazioni tecnicamente dettagliate risalgono alle pubblicazioni della Regia Scuola Superiore di Agricoltura di Portici negli anni 1885, 1902 e 1916.

Pomodori biologici a Pacchetelle al naturale con basilico

Pomodorino del piennolo del Vesuvio DOP a pacchetelle

Il pomodoro biologico di Casa Marrazzo nasce da agricoltura certificata, seguendo le antiche tecniche della rotazione delle colture. Una conserva biologica unica, caratteristica dell’Italia meridionale:  filetti di pomodoro giunti al giusto grado di maturazione, coltivati con tecniche tipiche della tradizione e tagliati in quattro parti. I pomodori a pacchetelle biologici di Casa Marrazzo conservano, inalterato, il sapore della natura. Senza bucce, né semi, sono subito pronti per la preparazione di diverse ricette.

Piennorè pacchetelle di pomodorino del piennolo del Vesuvio DOP