Pomodorino Tigrato: pensavate fossero olive?

Pomodorino tigrato naturale di Casa Marrazzo
Ottima consistenza e sapore deciso. Pomodoro bello e attraente destinato al consumo fresco. Usato in cucina per preparare sughi e insalate o piatti decorativi dato il particolare colore tigrato.

Pomodorino Tigrato. Pensavate davvero fossero semplici olive? Forma e colore potrebbero ingannare i nostri occhi, tuttavia non è così. Oggi vi mostriamo una specie di pomodorino davvero particolare. La grandezza del pomodoro tigrato è quella di un pomodorino Ciliegino – o del Piennolo se preferite-  classico. La grande differenza che notiamo subito è nel colore. Il pomodorino Tigrato appare striato nel suo colore. Alterna con una buona eleganza il rosso rosso e il verde in tonalità più chiare e scure. Un ritmo estetico davvero piacevole e particolare.

Procediamo con la nostra analisi e spostiamoci su qualche nozione più tecnica. La pianta del pomodoro striato è ibrida e contiene un’alta quantità di licopene. Il licopene, vale la pena ricordarlo, è un nutriente vegetale. I pomodori, in generale contengono questo straordinario elemento. Il licopene è responsabile del colore rosso del pomodoro e dona diversi benefici al nostro organismo. Migliora la salute della prostata, previene il danno ossidativo (ha, infatti, un’azione antiossidante), protegge dalle scottature solari e migliorare la salute del cuore e degli occhi.

Pomodorino Tigrato: una pianta ibrida ricca di licopene

Dicevamo, quindi, che quella del pomodorino tigrato, è una pianta ibrida ad alto contenuto di licopene. I frutti hanno solitamente un peso medio di 40 grammi. Crescono fino a formare un grappolo di dieci oppure dodici frutti. Le striature di questi particolari pomodori, nella fase iniziale assumono un colore verde chiaro. Successivamente, parliamo della fase di maturazione, il colore cambia diventando rosso intenso e verde scuro. Le striature resteranno così fino alla raccolta. La buccia è più consistente di un pomodoro tradizionale (ad esempio il classico Ciliegino) e questo rende il pomodoro Tigrato più “croccante”.

Pomodorino striato naturale di Casa Marrazzo

E il sapore? Primo consiglio: provatelo. Non è mai semplice raccontare i sapori della terra. Il pomodorino striato racchiude al suo interno un polpa di color rosso intenso. Il gusto è forte, deciso, caratteristico. Il sapore lo rende perfetto per essere mangiato sia crudo che cotto.

Il pomodorino tigrato quindi, oltre ad una forma elegante, ci regala anche un gusto che racchiude in sé il perfetto equilibrio tra acidità e dolcezza. Stiamo parlando davvero di un sapore incredibile. Non da meno è la consistenza. La buccia più consistente del solito, ci regala una consistenza davvero croccante grazie alla quale possiamo consumare il pomodorino come fosse un gustoso snack.

L’evoluzione dei pomodori nei forum di settore

Gli agricoltori, nel corso di tanti anni, sono stati sempre propensi alla coltivazione di speci tradizionali di pomodori tipici delle loro aree. Questo accadeva fino a quando Internet con forum specializzati di settore, ha mostrato a tutti nuove tipologie di prodotti prima mai visti. Nuovi colori, nuove forme (a volte anche eccentriche) hanno promesso sapori diversi e profumi inebrianti. Ecco che esplode la voglia di stupire e provare. Nuovi semi, nuove tipologie di piante per nuovi frutti. Vale anche per i pomodori? Si, è così e il pomodorino tigrato ne è proprio un esempio valido.

Il Pomodoro Tigrato è una novità tra i Pomodori, attraente alla vista, squisito nel gusto. Si distingue per le sue pennellate di colore rosso intenso e verde scuro. Tocchi di raffinata eleganza che lo rendono perfetto come elemento decorativo nella preparazione di piatti unici.