Casa Marrazzo e Fasolino Srl, una collaborazione storica e territoriale a garanzia della genuinità

Casa Marrazzo e Fasolino Srl, una collaborazione storica e territoriale a garanzia della genuinità
Quello lavorato e inscatolato da Casa Marrazzo è proveniente da Sarno, e precisamente dai campi dell’azienda Fasolino Domenico Srl, unico fornitore delle materie prime utilizzate dall’azienda di conserve paganese

Se c’è un prodotto a cui si può legare indissolubilmente il nome di Casa Marrazzo, quello è il pomodoro San Marzano Dop dell’Agro Sarnese-Nocerino.

Quello lavorato e inscatolato da Casa Marrazzo è proveniente da Sarno, e precisamente dai campi dell’azienda Fasolino Domenico Srl, unico fornitore delle materie prime utilizzate dall’azienda di conserve paganese.

L’azienda Fasolino, giunta ormai alla terza generazione, produce, lavora e commercializza prodotti ortofrutticoli. Ad essa si rivolge l’azienda di conserve di Pagani in un’ottica di territorialità e garanzia di qualità.

Principi che guidano anche il lavoro di Carmine Fasolino, amministratore dell’azienda di Sarno, la cui mission è quella di valorizzare le produzioni locali per essere più competitivo sul mercato.

«Una delle costanti che resiste ancora, nello scenario competitivo, è l’elevato valore aggiunto dei prodotti made in Italy, nonostante cambino velocemente le abitudini al consumo e i mercati. Tale motivo, insieme alla posizione geografica della nostra azienda, ubicata in una zona particolarmente fertile della Campania, mi ha spinto sempre più negli anni a valorizzare le tipicità locali (ad esempio il pomodoro San Marzano Dop, il Corbarino, le albicocche vesuviane) anche a tutela del territorio e dell’agricoltura del luogo».

Così ha spiegato a FreshPlaza il fornitore di Casa Marrazzo, che nei suoi 25 ettari, dislocati tra Sarno e la Piana del Sele, coltiva una gamma di almeno venti referenze tra prodotti tipici territoriali, Bio e quelli maggiormente richiesti dal mercato.

«Al momento, non c’è nessuna referenza che tira sul mercato: i prezzi sono bassi e i consumi scarsi; questo discorso vale per tutti gli ortaggi di stagione. Per i prodotti di nicchia, invece, c’è un buon consumo ma che non interessa le masse. Sicuramente stiamo vedendo le conseguenze del coronavirus, con un dimezzamento dei consumi per tutte le referenze», ha aggiunto, commentando l’infelice momento storico.

 

Casa Marrazzo e Fasolino Srl, una collaborazione storica e territoriale a garanzia della genuinità